Come leggere l'inci delle creme per il viso?

Non ci hai mai provato? Ecco come leggere l'inci delle creme viso e perché

 

Nomi latini e caratteri minuscoli? Ecco come leggere l’inci della tua crema viso

Quante volte hai provato a leggere l’etichetta dei tuoi prodotti cosmetici, ma hai rinunciato solo dopo pochi secondi? Quello che ci si trova di fronte, infatti, è l’Inci, una sfilza di nomi incomprensibili, in inglese o addirittura in latino.

Sappi, però, che è necessario leggere l’inci, per esempio delle creme viso, perché permette di conoscere gli ingredienti che la compongono, ed essere preparati anche su quelli, soprattutto in caso di allergie e intolleranze!

Ecco allora una piccola guida su come leggere l’inci e come scegliere, di conseguenza, i prodotti migliori!

Cos’è l’inci?

Inci è l’abbreviazione di “International Nomenclature of Cosmetics Ingredients”, la nomenclatura utilizzata a livello internazionale per identificare gli ingredienti presenti nei prodotti cosmetici, quindi, nient’altro che l’etichetta che ne illustra la composizione. Ma come interpretarla?

Inci delle creme viso: 3 cose che devi sapere

1. L’ordine degli ingredienti non è casuale. La lista è preceduta dalla parola “ingredienti” o “ingredients”: questi vengono indicati uno dopo l’altro, a partire dalla sostanza presente in quantità maggiore nel prodotto, continuando in ordine decrescente di peso, fino all’1%, la percentuale sotto la quale le sostanze possono essere indicate in ordine sparso.

2. Linguaggio e nomenclatura utilizzate. È fondamentale sapere che, quando le sostanze sono riportate con il loro nome latino, significa che sono state inserite nella formulazione originale, senza subire delle modificazioni chimiche (è il caso, ad esempio, egli oli vegetali puri); quelle che invece sono con il nome tecnico inglese, sono frutto di sintesi chimica. Noterai poi subito dopo “Color Index” dei codici numerici, che indicano i coloranti artificiali, (preceduti dalla sigla “CI” seguita da una serie numerica composta da 5 cifre).

3. Le formulazioni sono diverse in base al tipo di cosmetico. Solitamente, il primo ingrediente è l’acqua; seguono poi sostanze che cambiano a seconda del cosmetico; infatti, gli ingredienti servono a definire la consistenza del prodotto o a conferirgli le proprietà.

Un esempio pratico? Prova a leggere  l’Inci della crema viso che usi per la tua skincare invernale e, se sono presenti in maggioranza ingredienti di origine naturale (come oli e burri) indicati in latino, significa che il cosmetico è a base vegetale, veramente!

Quali sono gli ingredienti dannosi?

Sapere come leggere l’Inci è utile soprattutto per accorgersi della presenza di ingredienti non rispettosi dell’ambiente e della pelle.

Fai molta attenzione all’eventuale presenza di:

- Tensioattivi derivati dalla raffinazione del petrolio (Sodium laureth sulfate, Sodium lauryl sulfate, Ammoniun lauryl sulfate e altri).

- Inquinanti (come EDTA, MEA, TEA, MIPA).

- Altamente allergizzanti (Triclosan e Imidazolidinyl urea, DMDM Hydantoin, Methylisothiazolinone e Methylchloroisothiazolinone) e siliconi (come Poliquaternium-80, Dimethicone e Amodimethicone, inquinanti e capaci di creare una pellicola sulla pelle e sui capelli che li rende apparentemente sani, ma per nulla nutriti).

Leggendo la lista degli ingredienti, inoltre, puoi accorgerti facilmente della presenza nella formulazione di sostanze alle quali sei allergico o intollerante.

Come leggere l’Inci della tua crema tuo viso?

Se sei alla ricerca di una buona crema viso, ora che sai come leggere l’inci, potrai infatti verificare se quella crema, pubblicizzata “con ingredienti naturali”, contiene come veramente come ingredienti naturali!

Se ami utilizzare questo tipo di prodotti, sullo shop online de La Tua Farmacia puoi trovare, per esempio, la crema viso cashmere ridensificante di Caudalie, con resveratrolo di vite, acido ialuronico e booster di collagene vegano, che corregge le rughe, rassoda la pelle, nutre e ridensifica!



Promo del giorno