Cos' e come curare la candida femminile

Bruciore e prurito intimo? Ecco come curare la candida femminile

 

I fastidi intimi ti perseguitano? Ecco come curare la candida femminile e prevenirla

Ti capita spesso di accusare bruciore e prurito intimo? Se questi sintomi sono associati anche a perdite vaginali, probabilmente si tratta di candida, una fastidiosa e molto comune infezione, che si presenta spesso anche in gravidanza, quando è ancora più importante debellarla.

Ma cos’è di preciso, cosa la provoca e come curare la candida femminile? Facciamo un po’ di chiarezza.

Cos’è la candida e come si prende?

La candida (o candidosi) è una micosi, cioè un’infezione causata da un fungo (il Candida albicans) che può colpire sia uomini che donne, e diverse parti del corpo, ma la forma più comune di candida femminile è quella vaginale.

Nel canale vaginale, infatti, vivono  naturalmente microrganismi, come funghi e batteri ma, in caso di sistema immunitario debole, diventano incontrollabili e il fungo inizia a riprodursi velocemente: la proliferazione di questi microrganismi patogeni allora, può portare alla candidosi.

La vulnerabilità al fungo Candida Albicans può essere dovuta a diversi fattori:

- Stress.

- Gravidanza.

- Terapia antibiotica.

- Ciclo mestruale.

- Squilibri della flora batterica vaginale o intestinale.

- Mancanza o eccesso d’igiene intima.

- Scorretta igiene intima.

- Patologie come il diabete mellito.

L’infezione, infatti, colpisce la maggior parte delle donne fertili. 

Come curare la candida femminile (anche in gravidanza)?

Il trattamento della candidosi deve essere prescritto dal medico e, solitamente, si basa sull’utilizzo di:

- Terapia locale con ovuli antifungini e/o creme vaginali a base di antimicotici.

- Terapia con antibiotici per via orale, necessari nei casi di episodi ricorrenti.

Allo stesso modo è possibile curare la candida in gravidanza, anzi è importantissimo intervenire tempestivamente per preservare la salute del feto ed evitare il rischio di un parto prematuro, ma è sempre necessario seguire le indicazioni del proprio ginecologo.

Inoltre, al fine di evitare “l’effetto ping pong”, ovvero il passaggio dell’infezione con il proprio compagno durante i rapporti sessuali, è necessario estendere a lui la terapia, oltre che astenersi dall’attività sessuale fino alla completa guarigione.

6 consigli per prevenire la candida femminile

1. Utilizza detergenti intimi di alta qualità. Ottimo, per esempio, il detergente intimo delicato GSE antibatterico, antivirale e antimicotico, che svolge un’attività protettiva e riparatrice della mucosa vaginale, quindi può essere usato anche per curare la candida femminile.

2. Non condividere asciugamani con altre persone e usa il preservativo.

3. Asciuga bene le aree genitali.

4. Non usare biancheria intima stretta o in tessuto sintetico.

5. Rafforza il sistema immunitario assumendo ciclicamente degli integratori di vitamine e minerali arricchiti con estratti naturali immunostimolanti, come Immuno Forte Act, integratore in capsule con echinacea, uncaria ed astragalo. Specifico poi, l’integratore in compresse riequilibrante GSE, formulato con l’estratto di pompelmo, straordinario antibatterico e antimicotico.

6. Mantieni l’equilibrio della flora batterica intestinale, assumendo integratori probiotici: ottimi i fermenti lattici vivi di Lactoflorene.

Ora che sai come curare la candida femminile e prevenirla, consulta lo shop online de La Tua Farmacia per acquistare questi e tanti altri prodotti per il tuo benessere intimo e non solo!

 



Promo del giorno