Come mantenere l'abbronzatura a lungo (anche in autunno)

Mantenere l'abbronzatura possibile: ecco quali prodotti scegliere e consigli seguire

 

Bye bye tintarella? No, ecco come mantenere l’abbronzatura a lungo

L’estate sta finendo ma non intendi rinunciare alla tintarella che hai conquistato con tanta “fatica”? Archiviate le vacanze, con il rientro in ufficio (o in smart-working), è facile perdere il colorito dorato e luminoso.

Per fortuna, però, ci sono alcuni trucchi che ti aiuteranno a capire come mantenere l’abbronzatura a lungo anche in autunno.

Quanto dura l’abbronzatura?

La pelle di ognuno di noi reagisce in modo diverso al sole, perché dipende sia dalla melanina e sia dalla capacità di pigmentazione al momento dell’esposizione ai raggi ultravioletti. Ma ti sei mai chiesta quanto dura l’abbronzatura?

Circa 21 giorni (se non ci si espone più al sole) perché il ciclo di vita delle cellule della pelle che, solitamente è di 28 giorni, si riduce a causa del meccanismo di difesa nei confronti dei raggi UV.

6 step per mantenere l’abbronzatura in autunno

1. Dieta sana ricca di antiossidanti. L’alimentazione è sempre alleata della pelle. Aumenta l’apporto di cibi ricchi di acqua, sali minerali, licopene, betacarotene, vitamina E, C, polifenoli e luteina. Consuma, quindi, più frutta e verdura di colore giallo, arancio, rosso, pesce (soprattutto quello ricco do omega 3 e 6, frutta secca e olio extra vergine d’oliva crudo.

2. Idratazione. Evita di trascorrere molto tempo in luoghi chiusi con l’aria condizionata che rimuove l’umidità dall’aria, rendendo la pelle secca e, quindi più soggetta alla screpolatura. Anzi, idrata la pelle, applicando una crema specifica con fattore di protezione (anche in città): perfetta CeraVe SPF25, una crema viso idratante che aiuta a ripristinare la barriera protettiva della pelle. Sul corpo, applica dei prodotti specifici, ad esempio a base di olio di mandorle dolci o burro di karitè, che creano una barriera naturale contro la desquamazione. Ottima la crema vellutante Rougj con burro di karitè e di jojoba.

3. Bagni tiepidi. No a lunghi bagni caldi per mantenere l’abbronzatura in autunno: l’acqua calda, infatti, favorisce la desquamazione.

4. Asciugatura delicata. Ricorda di non strofinare la pelle, ma di asciugarla pelle sempre con un telo morbido.

5. Esposizione. Come mantenere l’abbronzatura a lungo senza sole? Ogni tanto, cerca di approfittare di qualche momento di relax, ad esempio al parco, per prendere ancora il sole, oppure pratica sport all’aria aperta. Ovviamente, senza mai dimenticare la crema protettiva, come quella della linea Solaire Anti age di Avène, una crema viso SPF50+  che combatte anche l’invecchiamento cutaneo.

6. Autoabbronzanti. Donano alla pelle idratazione, un colorito naturale e uniforme, senza macchie. Queste formulazioni in crema, come quella del gel autoabbronzante di Avène, aiutano ad intensificare l’abbronzatura quando sta per svanire, e devono essere applicate quotidianamente.

Insomma, abbiamo visto che per mantenere l’abbronzatura in autunno è necessario prendere degli accorgimenti. Infatti, è importante anche rimandare la pulizia del viso (o il peeling), perché spazza via le cellule morte, ma anche il colorito più scuro.

Consulta il catalogo de La Tua Farmacia e troverai tantissimi prodotti in offerta per la cura della pelle e non solo!



Promo del giorno