Quanto dura l'abbronzatura? Ecco come mantenerla a lungo

Mantenere la pelle dorata possibile: ecco quanto dura l'abbronzatura e come mantenerla

 

Paura di tornare pallida? Ecco quanto dura l’abbronzatura e come preservarla al meglio

Sei appena tornata dalle vacanze al mare ma già ti spaventa l’idea di perdere il colorito dorato che hai conquistato? Oppure partirai a breve e vuoi conoscere tutti i segreti per mantenere la tintarella post mare?

Ammettiamolo: non è facile restare scuri. Andiamo però a vedere nello specifico quanto dura l’abbronzatura e i segreti per mantenerla più a lungo possibile.

Abbronzatura: parola d’ordine protezione!

Quando ci si espone ai raggi solari l’organismo produce la melanina, una sostanza che protegge la pelle donandogli un colore più scuro, la tanto amata e desiderata abbronzatura. Per far in modo che questa sia “sana”, e che duri, è però necessario proteggere la pelle in modo adeguato, altrimenti si rischia solo di ottenere una cute arrossata e scottata!

4 consigli per una pelle sana e abbronzata

Per mantenere l’abbronzatura a lungo devi quindi giocare d’anticipo e seguire questi suggerimenti:

1. Alimentazione. Assumi antiossidanti che aumentano la capacità foto protettiva e consuma alimenti ricchi di licopene, betacarotene, vitamina E, C, polifenoli e luteina.

2. Preparazione. Assumi circa un mese prima dell’esposizione degli integratori solari, che sono formulati per ottimizzare la barriera cutanea e ottenere un’abbronzatura sana e duratura.

3. Crema. Scegli il fattore di protezione giusto. In generale sempre meglio preferire SPF 50+, soprattutto se la tua pelle è chiara e delicata, altrimenti se è più scura opta per il fattore 30.

4. Esposizione. Prendi il sole con giudizio, evitando le ore centrali più calde ed esponiti gradualmente (inutile, anzi pericoloso, stare ore sdraiate al sole).

Quanto dura l’abbronzatura?

Anche seguendo tutte queste indicazioni...quanto dura davvero l’abbronzatura? Circa 3 settimane, ma senza ulteriori stimoli. Ciò vuol dire che, se non ti esponi di nuovo al sole, entro 21 giorni la tintarella si attenua e tende a sparire completamente.

Il ciclo di vita delle cellule della pelle, infatti, dura circa 28 giorni e, con l’abbronzatura, si riduce a 21, perché essendo un meccanismo di difesa nei confronti dei raggi UVB, è una stimolazione transitoria: finito il pericolo, cessa il colorito compatto che lascia spazio alle nuove cellule e alla desquamazione cutanea, che porta a spellarsi.

3 rimedi per mantenere l’abbronzatura

Keep calm! Ecco qualche segreto per “prendere tempo” e sfoggiare più a lungo un bel colorito:

- Detersione. Usa un bagno doccia delicato. Ciò che lava via il colorito sono i saponi ricchi di tensioattivi, quei detergenti che fanno tanta schiuma.  Perfetto il gel doccia Soleil del Vignes di Caudalie senza sapone, arricchito con aloe vera e formulato su una base lavante dolce di origine vegetale.

- Idratazione. Dopo la doccia applica una crema idratante-ristrutturante che prolunga e favorisce l’abbronzatura, come per esempio il latte doposole Avéne.

- Autoabbronzante. Se non puoi prendere il sole, allora prova ad usare un buon prodotto che aiuta a stimolare la melanina, come ad esempio il gel autoabbronzante della linea Solari senza Sole Avéne, che dona e prolunga un colorito naturale e uniforme.

Ora che sai quanto dura l’abbronzatura e come mantenerla più a lungo, non ti resta che ordinare i prodotti specifici sullo shop online de La Tua Farmacia!



Promo del giorno